Archivi tag: tfa

La riforma spiegata a un bambino (o a un coglione del PD)

Standard

La riforma spiegata a un bambino (o a un coglione che vota PD).


Ritengo doveroso dover spiegare la riforma perchè mi sa che solo il 10% della popolazione l’ha capita. Lo farò usando un linguaggio “terra-terra”, semplice, con parole corte, in modo che tutti, anche voi del PD, possiate capire, e sarò scurrile, perchè il caso lo richiede.

Riassumiamo la riforma dell’ottima scuola del coglioncello Renzi in 10 punti
1) Il superpreside: il preside sceglie gli insegnanti. Questo, secondo il coglioncello, significa che verificano la loro bravura. Non si sa in base a cosa…si farà fare una lezione da ognuno per capire come spiegano…o forse si farà fare un pompino, cosa che risulta più rapida ed efficace. Quindi dall’anno prossimo io avrò sempre un sacco di cose da chiedere in Presidenza e lo farò in tacco 12 e facendo vedere le tette. Perchè sono proprio una buona insegnante e glielo dimostrerò!

2) Assunzioni da curriculum. Cioè secondo lui il superpreside (che avrà una maglia con scritto SP) farà dei colloqui. E cosa chiederà ad un insegnante? SP”Ha esperienza?” I”Sì, sono quattro anni che insegno.” SP”Ah, solo quattro? Scusi c’è uno che insegnava da cinque fuori…” Ma se è così cosa cambia rispetto alle graduatorie?

3) Abolizione delle fasce. Abolire le fasce non vuol dire eliminare il precariato. Così è praticamente come spararci e dire che non ci sono più precari. Allora ditelo, dateci un’arma a testa e ci ammaziamo per i posti di lavoro. Io ci sto.

4) TFA. Il TFA (Truffa Fortemente Autorizzata) perderà di qualsiasi valore. Ah no…possiamo partecipare al concorso. Cioè abbiamo fatto un concorso (diviso in tre prove) per poter accedere a un altro concorso. Neanche alla NASA.

5) Il concorso. Al concorso potranno accedere SOLO gli abilitati (cioè quei coglioni che, come me, dopo un’estenuante selezione hanno sopportato un anno d’inferno e hanno sborsato 3000 euro) e i diplomati magistrale. Bella roba.

6) Assunzioni. Grossa presa in giro. Ci sono 100mila posti vacanti e 100mila precari. A Renzi nessuno ha spiegato che esistono le CDC e non è detto che in ogni CDC ci sia quel numero di precari. Vi spiego meglio…nella mia cdc (spagnolo) non c’è nessuno di quelli da assumere secondo le loro regole, quindi? Che si fa?

7) Classi affini. Per risolvere il punto 6 quel genietto del ministro ha ben pensato di fare sta cosa…assunzioni da classi affini. Ossia un abilitato il inglese va a insegnare spagnolo, un abilitato in matematica va a insegnare fisica. Cioè avete rotto il cazzo fino a tre mesi fa che senza preparazione e TFA non eravamo degni di insegnare e mo ci assumete su una cdc di cui non ne sappiamo nulla? Mi auguro di non essere mai l’insegnante di inglese dei vostri figli perchè sono 8 anni che non parlo inglese potrei insegnargli solo The pen is on the table.

8) Finanziamenti alla scuola privata. Non ci sono soldi per assumere ma diamo una barca di milioni di euro alle private così i figli dei ricchi, che decidono che non possono andare a scuola con quella plebaglia dei vostri figli, pagano meno. Bravi, andate allo specchio e fatevi un applauso.

9) Privati che finanziano le scuole pubbliche. Così sarà la scuola delle diseguaglianze. Gli sponsor dove spenderanno? Nelle scuole che già stanno bene e dove fare sponsor ha un ritorno economico, o nella scuola di provincia, disagiata e senza carta per le fotocopie?

10) Acrostici. TFA. Tutti i Frutti Alllalà. Topolino Falsificava Assegni. Tutti Fann Ammor. Truffa Fortemente Autorizzata. Tutti Fuori Allarme. Tanti Fottuti Analfabeti. PD. Poveri Dementi. Pezzi Dimmerda. Porco D.

E niente volevo dirvelo. Così. La scuola è morta.

Amen.

Annunci

Succede solo in Italia

Standard

Da oggi voglio aprire una nuova rubrica chiamata “Succede solo in Italia” ma che si potrebbe chiamare anche “Quando imbracceremo le armi?”.
Accoglierò qui tutte le vostre storie, unite alle mie, per raccontare la vera faccia di questo paese. Se volete collaborare e far sentire la vostra voce scrivete a laragazzacoltaccorotto@gmail.com

 

Episodio 1 “Succede solo in italia”

Succede in Italia: il ministero mette a disposizione 1900 posti e il direttore di questa fantomatica Università ne prende 1900 e si giustifica così “«Basta considerarci un ateneo di serie B, quando si è trattato di distribuire i posti nessuno ci ha chiamato», attacca Alfonso Lovito, direttore generale di eCampus. Che spiega: «Quando abbiamo inoltrato al Cineca l’offerta formativa abbiamo inserito anche la possibilità di 1.900 posti per il Tfa, perché 1.900 erano quelli dati alla Lombardia» per quelle 27 classi. «Il Cineca ha dato l’ok, nessuno di noi ha violato il suo sistema, quindi non vedo dove abbiamo sbagliato».”
Caro direttore, due cose: 1) se non vi hanno considerato fatti due cazzo di domande o guardati “La verità è che non gli piaci abbastanza”, 2) Se il ministero ne dà 1900 a tutta la Lombardia e tu ne attivi 1900 e non capisci dov’è il problema io mi domando se anche la tua di laurea è stata presa alla Cepu!
Se questo è il direttore…e sta gente si abiliterà esattamente come chi lo farà nel pubblico….
Già…di fronte a questo schifo incredibile 900 italiani hanno scelto di dire sì.
Grazie, è grazie a voi che l’Italia è un paese sempre più di merda, guardate sempre e solo nelle vostre tasche e questo è il risultato.
L’italia è un bel paese, sono gli italiani ad essere delle merde.

Ci meritiamo tutto…e avanziamo anche…

Standard

Continua la fantastica storia del TFA, dello stato e delle assurdità. Per chi non avesse seguito vi linko ciò che avevo scritto su cos’è il TFA e cosa siamo costretti a fare per diventare insegnanti. https://laragazzacoltacco12.wordpress.com/2014/09/04/la-buona-scuola/

Ma le cose, in Italia, possono solo peggiorare….ieri, finalmente, sul sito creato ad hoc dal Miur per il TFA, ci compaiono le sedi della seconda prova. Devo fare una doverosa premessa..all’inizio di questa penosa trafila ci erano stati comunicati i posti disponibili per cada regione in modo che noi potessimo fare la nostra scelta in base ai posti disponibili; fatta tale scelta, adesso abbiamo la possibilità di inserire altri due atenei, in regioni diverse dalla prima, per far sì che, nel caso in cui risultassimo idonei non vincitori, potremmo essere spostati sulle altre regioni. Clicco sulla pagina e mi compare un numero spropositato di posti in un’università telematica chiamata e-campus…resto stupita e mi domando “ma che cazz è e-campus? Possibile che ci permettano di fare il TFA on line? Ma come? Fino a mo rompono le palle che anche se ho più di 360 giorni di insegnamento non sono una precaria della scuola e mo sistemiamo 135 docenti di inglese con un corso on-line?” Faccio un paio di indagini e scopro che è Cepu.

Ma non solo…scopro, inoltre che l’e-campus è un’università di lusso voluta dall’ex premier Silvio Berlusconi e cito “E-Campus, come molti ricorderanno, non è un’università qualunque. È l’ateneo telematico (non statale) creato da Cepu (Centro europeo preparazione universitaria), voluto a gran voce da Silvio Berlusconi e istituito per decreto grazie alla firma dell’allora ministro dell’Istruzione Letizia Moratti nel gennaio del 2006, nonostante il parere contrario del Consiglio universitario nazionale (unico caso in Italia) e del Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario (oggi Anvur, Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca).” Cioè fatemi capire…un’ateneo a cui il Consiglio universitario nazionale e il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario non ha dato l’ok per essere considerata università diventa sede di TFA? Continuo le mie indagini e scopro che la Procura di Bari ha aperto un’inchiesta su tale università o presunta tale. La Procura di Bari, non so se mi spiego, non di Milano ma di Bari che con tanti problemi che c’hanno la devi fare davvero grossa…e perchè apre un’inchiesta vi chiederete? A quanto pare tale E-campus aveva solo un docente di ruolo….eh beh? vi chiederete…gli altri erano personaggi del calibro di Dell’Utri, Sgarbi e amichetti del Cavaliere. Adesso, una qualsiasi persona del sud sorride e pensa, ottimo modo di lavare soldi sporchi, na genialata, veramente, cazzo se ci pensavo lo facevo! Ma i motivi potrebbero essere molteplici…favoritismi, mazzette, piaceri (io ti apro l’università e tu mi ci metti a lavorare l’amichetti miei). Vorrei ricordare a chi non lo avesse fresco in mente che Dell’Utri è stato condannato per associazione mafiosa, scappato all’estero ed estradato in Italia dov’è attualmente al carcere di Parma.

Indignata da questa cosa mi viene da piangere…ma come??!! tutta sta questione e poi fanno na schifezza del genere? Cos’è? parte integrante dell’accordo Renzi-Berlusconi, due facce della stessa medaglia? E il mio primo, ingenuo pensiero è stato “Sta merdata va boicottata! Bisogna che tutti sappiano, nessuno può accettare di finanziare na schifezza del genere!” così vado sulla pagina facebook del TFA e informo i miei compagni di sventura. Ma qui accade qualcosa di inaspettato…molti dei miei colleghi e compagni mi rispondono cose del tipo “Eccola qua ma che fai non guardi Mediaset solo perchè è di Berlusconi?” —–no, anche perchè fa programmi di merda e per “sottoculturati” ma comunque non guardo proprio la Tv “Sì va bè, ancora con le questioni di principio? Io ho smesso nel 92!” —- no words, “ma dai! ti preoccupi di qualche docente non di ruolo? Sai quante ne fanno nelle altre università” —-cosa non ti è chiaro dei meccanismi dietro tutto ciò?

A questo punto il pianto ha cambiato il suo senso…dall’essere lo sconforto nei confronti di uno stato che ci fa di tutto e che ci usa come merce di scambio, è diventato pianto per la mia povera Italia. Qualche giorno fa nella discussione sugli ospiti da prendere per la stagione invernale del locale dove lavoro e alla proposta di un tronista io avevo risposto sbuffando mentre mi versavo da bere suscitando l’ilarità di tutti e due schieramenti, da una parte Giuliano che mi dava ragione dicendo “Gli universitari reagiranno tutti come lei!” dall’altro Rosa che asseriva “Guarda che è lei che è sopra la media, le universitarie non lo dicono per vergogna ma se lo guardano e vengono a strapparsi i capelli.” Adesso..io ho sempre pensato che la laurea fosse una discriminante…ma non per chissà quale motivo ma se ti danno dei libri devi capire ciò che ti dicono….così, per assurdo, pensavo fosse più facile capire le cose del mondo….e invece…the winner is ROSA!!! La gente guarda Uomini e Donne e si lascia lobotomizzare con gioia.

Se quello che mi chiedevo fino ad ora è sempre stato ma com’è possibile che sti qua ci facciano di tutto? Ma non ce l’hanno un po’ di morale? Adesso la mia domanda è perchè non ci fanno di più? Eh bella gente se io fossi il capo vi schiavizzerei, qua Renzi fa solo patti col cavaliere e ci usa come merce di scambio è un santo per l’idiozia umana che c’è in giro! Ormai a nessuno importa del futuro, nessuno pensa a cose come valori, morale, integrità…no…eccoci qua…pensiamo a noi, ai nostri soldi e tutto è lecito pur di ottenere il nostro scopo. Tutto…se lo facciamo noi ma se lo fa qualcun altro…è no allora è uno stronzo, è un approfittatore, è un arrivista. Ma sei scema! Qualsiasi cosa per andare avanti! Che vuoi che te ne freghi di a chi danno i soldi e quali accordi ci siano sotto!!! Un po’ come dire fare un pompino al tuo capo è lecito se ti fa un indeterminato. Ma sì…accettiamo una pacca sul culo per un aumento e una battuta sconcia per un week end di ferie in più….

Mi torna in mente una vecchia canzone degli Articolo 31 “Comunque sono un bravo cittadino Ho aggiornato suonerie del telefonino E un bicchiere di vino con un panino
Provo felicità se Costanzo fa il trenino Ho un santino in salotto Lo prego così vinco all’enalotto Ho Gerry Scotti col risotto ma è scotto Che mi fa diventare milionario come Silvio Col giornale di Paolo e tanta fede in Emilio ….. Ohoo Ohoo Ma a me non me ne frega tanto Ohoo Ohoo Io sono un italiano e canto E datemi Fiorello e Panariello alla tv Sono l’italiano medio nel blu dipinto di blu” Siamo ancora così..questo è il quadro dell’Italia, non la pasta, la pizza e il mandolino…questi sono gli italiani….il Re è nudo, citava una storiella ma nessuno aveva il coraggio di dirglielo…ora, invece il popolo è nudo, e lo fa anche con piacere.

#cimeritiamotuttoeavanziamoanche

Chi vuol esser professore?

Standard

In questi giorni un solo pensiero mi attanaglia: TFA: tirocinio formativo attivo. In pratica la vecchia SSIS. Per chi non sapesse cos’è farò un breve sunto tecnico….vediamo come lo spiegherei….Allora….bene…pagate 50 euro per ogni materia che volete/potete insegnare, fate un test allucinante in cui possono chiedervi lo scibile umano che riguardi la vostra materia…per esempio per me, che insegno spagnolo, le domande possono essere da “in che data Isabella la Cattolica rimase incinta per la seconda volta di Ferdinando d’Aragona” a “Qual’era la hit più trasmessa da Los Cuarenta Principales nell’ottobre del 2003”. Una volta superato questo test, che si supera con 42 risposte esatte su 60, si passa alla fase due. La fase due si terrà boh, e sarà su boh. Il Miur scarica la patata bollente sulle singole università e da lì dipende da quanto culo hai di vivere in una regione in cui il test sia una traduzione o da quanto sei sfigato se ti chiedono di parlare di un libro sconosciuto di un autore sconosciuto del Paraguay. In caso dovessi passare anche la fase due hai la fase tre. Un orale, sempre su boh e sempre quando boh.

A questo punto voi vi chiederete “ma quando hai fatto tutto ciò ti danno un lavoro?” la risposta è “NO”, quello che vinci è la possibilità di pagare 3000 euro all’Università per frequentare un altro anno ed ottenere l’agognata abilitazione.

E con quella avrete un lavoro? No! Passiamo semplicemente dalla terza fascia d’insegnamento alla seconda. Per i non addetti ai lavori passiamo dalla serie C alla B.

Ovviamente questa trafila porta alla precoce caduta dei capelli cosa che mi fa rimpiangere il non aver scelto ingegneria anziché lingue, essendo quella la principale motivazione della mia scelta.

10441019_10152314035598123_1984790237014367935_n

Ma c’è un modo per non perdere i capelli…iscriversi a tutti i gruppi Tfa qualcosa su facebook e a ridere delle domande più assurde che la gente fa.

Ne ho fatta per voi una breve raccolta, le risposte, ovviamente, non sono reali ma le ha fatte solo il mio cervello….divertitevi….

D: Ma il test lo si passa con 42 risposte esatte o dipende anche dai risultati degli altri?
R: Dipende, se vai pari punti hai i play off

D: Salve, vorrei sapere se basta il punteggio di 21/30 del.test preliminare tfa x accedere allo scritto o
serve un punteggio più alto data la mancanza di posti disponibili?

R: Il punteggio minimo è variabile, come da bando…è come le figurine di Harry Potter…cambia!

D: Dubbio: ma se uno passa tipo con il minimo tutte e 3 le prove e non rientra ad es nei 19 posti disponibili della propria classe, cosa succede?

R: Vieni fustigato in piazza e ti fa il solletico un intero team di letterati e professoroni direttamente dal Miur

D: salve, ho sommato i punti del test tfa ai punti del test su Cioè ho fatto piu di 21, vuol dire che sono passato? Grazie

R: No, hai fatto blackjack.

D: Ragazziiii,aiutatemiiii…ho lasciato il foglio con i codici a bologna…e sono scesa giu in puglia x tutto il mese…c’é un’alternativa x sapere il risultato?

R: Sì, puoi pagare un ladro e farti rubare il foglio e fartelo dettare a telefono

D: Scusate domanda tecnica. Ora ke mi sono inserita in graduatoria,mi devo presentare al provveditorato o devo solo attendere la chiamata delle scuola? Perché i prof vanno a ” scegliere”?

R: Devi andare dal Papa, se lui ti autorizza parli col ministro, poi con il ministero e così via….

D ma..mi viene un dubbio:ho visto che il miur ha considerato per corretta solo la A o la D per alcuni quesiti..per esempio. questo vuol dire che la abbuonano solo a chi ha dato queste due risposte oppure a tutti??:/
R guarda a tutti, anche quelli che il test non l’hanno fatto.

D: Grazie per aver accettato la richiesta vorrei sapere se nella prova del tfa si passa con 42 risposte esatte oppure dipende dalle risposte degli altri

R: E’ a eliminazione diretta, andata e ritorno. Dipende dall’avversario che ti sorteggiano.

D: Scusate ma se vengono accettate le contestazioni su alcune domande le abbuonano/rivalutano per tutti o solamente per chi ne fa richiesta esplicita? Grazie.

R: Solo a chi ha messo mi piace sulla pagina del Miur.

D: “Che voi sappiate, se io volessi mollare per un anno l’università per viaggiare, mi basterebbe non pagare le tasse d’iscrizione al secondo anno e poi iscrivermi normalmente quando torno?”

R: Sì ma dipende da dove vai.

Chi vuol esser professore continua…stay tuned!

grande