La maledizione di Leonardo di Caprio

Standard

Ovvero…gli sfigati esistono smettetela di dire sorridi e la vita ti sorriderà.

Dopo l’ennesimo Oscar mancato mi sento di dire che se ho sempre amato Leo è perchè, in fondo, lui è un po’ come me. La dedica della mia tesi era “A tutte quelli che, come me, sono lì lì per ma non. Ai primi dei non eletti.”

Eccoci amici miei esistiamo anche noi e vedere che Di Caprio, per l’ennesima volta, non vince l’Oscar, ci rattrista e ci riempie il cuore di gioia allo stesso tempo. Già perchè così lui è un po’ più vicino a noi. E per noi intendo quelli sfigati…come me.

Di Caprio è un bambino prodigio, già da piccolo lo vediamo interpretare dei ruoli fantastici, “Buon compleanno Mr Grape” ne è un esempio. Grande film, grande interpretazione.

Cresce e diventa uno degli uomini più belli al mondo. Con “Romeo + Juliet” viene consacrato nella top ten dei più agognati da milioni di teen ager. Io in primis avevo le 100 cartoline di Di Caprio appese ovunque tra cui la mia preferita era questa…

La prima apparizione nel sopracitato film…momenti di panico per tutte, batticuore e svenimenti. Ma Leo non si ferma qui…gira “Titanic” che vince 11 Oscar (ma lui ne resta ancora all’asciutto) e fa odiare per sempre Kate Winslet accusata di essere una stolta nel far morire uno così bello che tutte noi piuttosto ci buttavamo in pasto agli squali per lasciarlo al mondo.

Ma al mondo non basta. E così ci degna di altri capolavori “Shutter Island” il cui finale per nessuna donna della mia generazione è comprensibile in quanto nessuna accetterà mai che lui sia pazzo; “Inception” in cui la speranza che lui sia vincitore non muore mai, “Il grande Gasby” “Il lupo di Wall Street”…ma nonostante ciò niente Oscar.

Caro Leonardo, credimi, ti capisco. Esistiamo anche noi, persone un po’ sfigate, che non importa quanto siamo brave nella vita ma perderemo sempre. Perchè se le torri di Bologna sono due e le chiamiamo sempre Asinelli come credete si senta la povera Garisenda? E allora eccoci amiche sfigate, quelle che gli altri ci passano avanti anche se siamo più brave, quelle che piangiamo in silenzio in camera la notte, quelle che “c’è chi rinuncia all’amore solo perchè non ne ha avuto mai.” , quelle che poi quelle fidanzate, che magari sono anche più brutte o più vecchie o più rompicoglioni, ci dicono anche che ciò di cui godiamo da single non smetteremmo se fossimo fidanzate.

Eccoci amiche mie, quelle che se non ce ne fossimo altre penseremmo di essere le persone più sbagliate al mondo e spesso lo pensiamo comunque. A voi che avete il cuore sotto chiave, in piccoli pezzettini, a voi che avete subito una miriade di uomini sbagliati, a voi che vi siete sentite chiamare “errore”, a voi che quando vedete un film d’amore piangete non perchè vi commuovete ma perchè vi dispiace non poter sapere cosa si prova. A voi che quando le fidanzate vi dicono che hanno le stesse vostre libertà vi chiedete perchè non vi facciano almeno godere dei vostri piccoli momenti di gloria nel non depilarvi e scorreggiare a letto. Ricordate che la grande bellezza è nei vostri occhi tristi, nella vostra forza perchè da sole è più difficile farcela ma voi ce la fate esattamente come chi ce la fa in due, la grande bellezza è nelle vostre lacrime asciutte, nel rumore degli agi che vi si infilzano nel cuore ogni qual volta qualcuno non vede il vostro dolore, la vostra anima.

A voi, e a Leonardo di Caprio, va oggi il mio pensiero, perchè ogni giorno ci guardiamo allo specchio e ci chiediamo “Io non merito di essere amate?”, quando ve lo chiedete domandatevi “E Leo non merita di vincere un Oscar?”.

Per lo meno…siamo in buona compagnia….

Annunci

»

  1. Lo posso dire? con un certo snobismo ho sempre cercato di ignorare Leonardo di Caprio, soprattutto dopo Titanic – che mi piacque per altri motivi. Ma diamine, a ogni film che ha interpretato mi sono sempre più convinta del valore di questo attore, che non ha solo un bel visino. E’ proprio un grande interprete… come può non vincere ancora l’Oscar? ormai me lo sto chiedendo pure io 😦

  2. Lo adoro perché è forse uno dei rari casi in cui “idolo delle teen-agers” non è stato il sinonimo di “meteora”. Ha dimostrato la sua bravura, il suo bel visino era solo un accessorio in più. Non so quanti altri attorucoli giovani di adesso potrebbero dire la stessa e costruirsi la stessa carriera.

  3. Ti seguo da un po’ ma non ti ho mai scritto, e leggendo le tue riflessioni sulle sfigate non ho potuto trattenermi. Perché ti fanno sentire un po’ meno sola. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...