Archivio mensile:ottobre 2013

Say no!

Standard

Cari amici e amiche,

Di solito scrivo in maniera ironica e per far ridere ma oggi ho deciso di scrivere per dire NO!

Alcuni di voi lo sanno, altri no, ma la sottoscritta, oltre ad essere una gran testina di minchia e a criticare vestiti, stile e uomini, sarebbe anche, teoricamente una persona seria!

Ho studiato, sono laureata in Lingue e letterature straniere con il massimo dei voti, poi ho vinto il progetto Leonardo e ho lavorato in Spagna in una casa editrice, non contenta ho fatto un master in Creazione dei mercati d’impresa, continuando a non trovare lavoro ho preso una seconda laurea in Insegnamento dell’italiano agli stranieri.

Perchè vi dico tutto questo? Perchè nonostante il mio curriculum sembri da yeah continuo a non trovare lavoro. Non ce n’è di lavoro! Direte voi…eh no…questo è il mio punto.

Quali sono i lavori che ci offrono?

Il mio grande sogno era di lavorare nell’editoria ma, si sa, già la gente preferisce guardare uomini e donne piuttosto che leggere un libro, figuriamoci con l’avvento degli ebook. E così, dopo qualche anno di stage gratuiti, ho optato per la mia seconda scelta: l’insegnamento. E non perchè lavori poco e boiate del genere, io amo i ragazzi, amo insegnare, amo stare in classe, amo sentire due diciassettenni che discutono su se sia meglio Shakespeare o Marlow!

Nel pubblico, però, è impossibile entrare. Allora ci ho provato con il privato. Ma che contratti fanno nel privato?

L’anno scorso, in una delle varie scuole in cui insegnavo, avevo un co.co.pro., adesso io vi chiedo: qual è il mio progetto? Far essere i miei studenti un po’ meno capre? Alfabetizzare i bimbiminkia? No, un anno di insegnamento non è un progetto! Ma ovviamente alla scuola conviene, non ti pagano i contributi, non hai ferie o malattie e allo stato anche conviene giacchè non avrai nessuna disoccupazione. Ma questo è niente! A dispetto del mio progetto che prevedeva una certa cifra per un certo periodo di tempo io venivo pagata ad ore. Che vuol dire questo? Che nonostante il contratto prevedeva che io prendessi in totale una cifra, se lavoravo meno ore (causa neve, studenti che non entravano etc etc) avrei preso di meno. Il tutto contornato dal fatto che lavoravo da settembre a giugno ma avrei avuto i miei soldi a giugno. Ovviamente scaduto il rpogetto la legge prevede non possano fartene un altro per cui tu a casa, prossimo neolaureato in pasto agli studenti.

La paga poi? Presso questa scuola prendevo 12 euro lordi l’ora, ma c’erano scuole in cui prendevo 9 euro l’ora. In pratica lavoravo 30 ore settimanali per guadagnare intorno agli 800 euro al mese. Ovviamente 30 euro senza contare le ore passate a preparare le lezioni, i compiti a casa, correggerli, leggere le tesine, fare gli incontri scuola/famiglia….tutte cose normali nella vita di un insegnante che , proprio per questo, lavora 18 ore settimanali e non 36.

Arrivata l’estate, ovviamente, mesi non retribuiti. Cercare un altro lavoro? Ovvio! Ma ho 29 anni, quindi sono troppo vecchia per avere un contratto di apprendistato o di stage, ovvero sono troppo vecchia in generale, perchè gli unici contratti che vengono proposti dalle aziende sono questi.

In una scuola di lingue mi era stato proposto di lavorare come addetta marketing e insegnante di italiano gratis per sei mesi e poi si sarebbe visto….e chi lo paga il fitto in questi sei mesi? Chi vi dice che mamma e papà debbano sempre sborsare soldi per mantenermi? Chi vi autorizza a decidere che io debba avere coinquilini per il resto della mia vita? (non me ne vogliano le mie dolci coinquiline!)

Ovviamente, come la maggior parte di voi, ho sempre detto si e abbassato la testa. Oggi però….la svolta.

Ennesimo colloquio in una scuola di recupero anni scolastici ed eccomi lì, pronta….ho una sola avversaria da battere, lei ha “solo” la triennale e non ha esperienza nell’insegnamento…bene! Mi chiama l’agenzia interinale e mi dice che il lavoro è mio….ma nessuno ha parlato di stipendio….

Vado a firmare il contratto e mi viene presentata la mia retribuzione….6.76 euro lorde l’ora….cioè 5 euro nette? Per fare l’insegnante? Eccerto perchè nel privato insegnante e impiegato si equivalgono quindi in barba ai contratti nazionali che prevedono che tu sia un sesto livello, sei quarto e la tua retribuzione è divisa per 40 ore settimanali. QUARANTA ORE??? e quando li preparo i compiti a casa? quando li correggo? e chi mi paga le ore extra? Ah ma tranquilla sarai impegnata solo 22 ore alla settimana per una retribuzione lorda mensile di 640 euro. Poi puoi trovarti un altro part time che si incastri nell’ora buca tra le 10.30 e le 11.30!!!

Una parte di me diceva accetta….piuttosto che niente meglio piuttosto….ma la voce della mia intelligentissima coinquilina che mi diceva “In Italia questo è possibile perchè non ci ribelliamo, perchè se tutti dicessimo NO, non potrebbero marciare sulla nostra disperazione” ha prevalso sulla prima voce. E ho deciso di dire NO!

E’ per questo che scrivo, affinchè facciamo sentire tutti la nostra voce, affinchè tutti possano dire SAY NO! Rifiutiamo, ribelliamoci, facciamoli restare senza risorse, perchè siamo noi la loro risorsa!

Per questo ho aperto un gruppo in cui tutti potranno raccontare le loro disavventure, sputtanare le aziende che li hanno trattati male e dire NO a tutto ciò!!! Iscrivetevi al gruppo e dite no insieme a me https://www.facebook.com/groups/611531395552330/

Un bacio dalla ragazza col tacco 12 che se non fosse rotto non vi dice dove lo infilerebbe al sistema!

10 motivi per smettere di uscire con qualcuno

Standard

Che dire…le donne non ce la possono fare…la verità l’abbiamo lì, sotto gli occhi ma non la vediamo. O non la vogliamo vedere…allora vi do 10 suggerimenti…10 motivi per cui potreste smettere tranquillamente di uscire con un uomo senza pensare che poteva essere quello giusto…

1) Primi appuntamenti. Cinema. Sceglie lui. E vi porta a vedere “Natale a fanculonia”. E, cosa più grave, ride anche! Adesso dovete prendere atto che un uomo che ride alle battute di Cipollino Massimo Boldi non può essere l’uomo con cui mettere su famiglia….vi immaginate l’imbarazzo della nonna quando cucinerà salsiccia e piselli e lui farà qualche battuta idiota sull’astinenza?

2) Letteratura. Il suo autore preferito è Fabio Volo. Ora non sto qui a spiegarvi cosa succede quando uno legge Fabio Volo…vi allego un simpatico video che lo spiega con chiarezza http://www.youtube.com/watch?v=Bi8Cs_YOTlE&hd=1. Quello su cui voglio farvi riflettere è…uno che pensa che frasi tipo “È impossibile rinunciare alla felicità, si può solo se non la si è mai conosciuta.”, “La cosa importante è ciò che mi ha insegnato. Lei non era e non è il mio tesoro ma gli strumenti per trovarlo. Lei è il cartello che indica la strada.” e ancora “Darei la vita per non morire.” e la sua reazione non è cercare l’autore, aspettarlo sotto casa e picchiarlo con una mazza da baseball, non è normale. Sapevatelo.

3) Musica. In macchina ha un cd di Renato Zero e uno di Laura Pausini. Ragazze non è gentile ed educato, è gay. Può non saperlo, può non essersene fatto una ragione, può non avere il coraggio di dirlo alla madre. ma è inequivocabilmente gay. Potrà stare con voi per sempre, gli serve una copertura, gli serve che tutti pensino “Dai, alla fine è solo gentile, vedi? esce con lei!” Potrebbe chiedervi di iscriversi al corso di danza del ventre con voi, potrebbe adorare le vostre nuove unghie finte, ed emozionarsi davanti al vostro nuovo completino intimo in pizzo ma prima o poi lo troverete vestito con il vostro tutù mentre canta e balla con una mazza della scopa in mano!

4) Ha più di 25 anni e vive con la mamma. No, non ci sono giustificazioni. E ad ogni modo non è un vostro problema. Calcolate solo che vi paragonerà sempre a lei, che non cucinerete come lei, che dovrete fare i turni con lei per vederlo, che divideranno la macchina e se la prende lei voi resterete a casa. E non gli verrà mai in mente di vivere con voi perchè significherà allontanarsi dalla mamma e lei vi odierà, per sempre.

5) Perde peli. Non c’è nulla da ridere. Se perdi peli, toglili. Se avessi voluto qualcuno che mi perdesse peli nella vasca senza pulire avrei preso un cane. Un bel cane peloso che mi faccia le feste quando torni a casa  e non una persona a cui devo lavare i vestiti e che mi costringa a lavare il lavandino ogni volta che si fa la barba e a lavare la doccia tutti i giorni! Pensate a quando farete un figlio e il figlio vorrà un cane….sarete sommersi dai peli….

6) Mangia senza prendere un piattino o un tovagliolo. Quelli sono quelli che fustigherei in piazza…panettone sl tavolo, preventivamente avete preso i tovaglioli ma lui…ta daaaaaaa….perchè mai usare il tovagliolo se tanto non sarà mai lui a spazzare a terra? Questi soggetti si riconoscono per il loro non pensare mai a cosa comporta ogni azione. Dal non usare il tovagliolo passerà a pulirsi le mani sulla tovaglia, a cucinare sporcando più pentole che Buddy quando fa una torta da 20 piani e a invitare amici a casa senza dirvelo. Tendenzialmente è lo stesso soggetto che al punto 4.

7) L’uomo astemio. Questa brutta malattia è difficile da gestire e non se ne esce molto facilmente. Gli astemi, come gli hamish e i testimoni di geova, tendono ad accoppiarsi tra di loro perchè gli risulta difficile rapportarsi ad altri esseri umani. Immaginate…cena di pesce, ristorante super figo e lui ordina una bottiglia d’acqua. Adesso voi avete due opzioni: prima, bere acqua naturale su un’impepata di cozze; seconda, prendere del vino bianco da sola soddisfando il palato ma sentendovi un’alcolizzata. Usciti dal ristorante fate un salto in discoteca dove lui litigherà all’ingresso perchè deve pagare entrata inclusa consumazione ma lui non beve. Allora cercherete di farvi capire che neanche voi siete cattolica ma non per questo litigate con i posti pubblici che hanno il crocefisso appeso e lui vi guarderà come delle pazze e vi dirà che questa affermazione è dovuta all’alcol….lasciate stare….

8) La sua ex sembra uscita dal Jersey Shore. E, cosa ancora più grave, lui non solo non se n’è mai accorto ma è convinto che l’abito non faccia il monaco! Ok, non del tutto ma un po’ si, io mi sono altamente pentita di essere uscita con uno che aveva la cintura con la palla numero 8 (da brividi) e ho lasciato precise disposizioni di abbattermi in caso indossi roba fluo, giallo e/o scarpe da ginnastica col tacco! Se voi uscite con un soggetto come questo vi chiederete per tutta la vita come sia possibile che con voi ci siano problemi mentre era innamorato di una che metteva brillantini di giorno…non capendo la differenza tra raffinato e chic potrebbe dirvi di vestirvi bene e portarvi allo stadio, potrebbe portarvi a sorpresa a conoscere i suoi quando siete in tuta….insomma se non sai abbinare i colori hai problemi nelle scelte della vita! E voi non volete un matrimonio gypsy vero?

9) Ha accompagnato la propria ex al concerto di Alessandra Amoroso e/o Emma Marrone. Sono cose da fare di nascosto, con parrucca e occhiali da sole perchè ti macchinano per sempre la vita e la carriera. Sono cose che fai solo per il tuo migliore amico minacciandolo che se lo dice a qualcuno racconterai a tutti di quella volta che è stato con una orribile ma lui non se lo ricordava perchè pesava 180 kg! Sono cose che una ragazza non dovrebbe chiedere mai….e non dovrebbe neanche avere il coraggio di dire al proprio uomo che va a sentire una roba del genere al pari di andare a vedere Twilight! Volete davvero un uomo che accompagna la propria fidanzata a fare dei gesti inconsulti?

10) Si è innamorato follemente di voi. I troppo romantici e i troppo rapidi sono, notoriamente degli psicopatici. I telefilm hanno cercato di avvertirci ma noi non li vediamo….Revenge, lei gli fa credere che lo ama per rovinare la sua famiglia, Dexter, il fidanzato di Debra le chiede di sposarlo su una barca ricoperta di fiori e lui, è ovviamente un assassino in serie che cerca di ucciderla, The Mentalist, il fidanzato di Grace è perfetto ma è un seguace di John il Rosso…..

Insomma….poi non dite che non ve l’avevo detto….

Liebster Award

Standard

mitica!

BioKeys

Ecco le regole del premio:

1. Ringraziare il blog che ti ha nominato e assegnato il premio

2. Rispondere alle undici domande richieste dal blog(ger) che ti ha nominato/a

3. Scrivere 11 cose che parlano di te

4. Premiare a tua volta 11 blog con meno di 200 follower

5. Formulare le tue 11 domande per il/la blogger che nominerai

6. Informare i blogger del premio assegnato.

liebster-blog-award

 

1. Ringraziare il blog che ti ha nominato e assegnato il premio: Grazie a dominellablog e passionecosmeticireview 😀

2. Rispondere alle undici domande richieste dal blog(ger) che ti ha nominato/a

1 – Il tuo piatto preferito Rollè di vitello
2 – Quale oggetto non manca mai nella tua borsa? Penna usb con un sistema operativo
3 –Il tuo animale preferito? Criceti..mi hanno rubato il cuore
4 – Quale Cocktail scegli per un happy hour con le amiche? Sex on the beach

View original post 312 altre parole