Archivio mensile:luglio 2013

W al squola!

Standard

Ok mettiamola così…oltre ad essere una psicopatica senza controllo, una che cerca la propria strada artistica perchè non se la sente di fare un lavoro “normale” perchè non ha costanza, una squilibrata che piange guardando “Il Mago di Oz”, sono un’insegnante di inglese. E come tutte le insegnanti precarie, dove precarie è un eufemismo, mi sono lanciata sugli esami schifati dalla maggior parte dei prof di ruolo ma iper ambiti per noi. 

Eccomi lì, io e altri 7 professori con più del doppio della mia età e inizia il dramma: come mi vesto? Eccomi lì con le mie sneakers, jeans e camicina, con tanto di giacca che a luglio a Bologna non è proprio l’ideale, accanto alla presidente di commissione che per la scelta dei rosa e del bon ton mi ricordava molto Dolores Umbrige di Harry Potter, per fortuna non così cattiva ma giuro che non mi sarei stupita nel vederla accarezzare un gatto mentre interrogava. 

Immagine

 

La scuola, in fondo non è cambiata molto, anzi, non è cambiata per niente, gli insegnante, sono gli stessi che erano i miei insegnanti, solo che adesso il divario di età insegnante-studente si è ampliato di 11 anni e gli studenti sono registratori che imparano a memoria e non hanno idea di ciò che stanno dicendo. Non è cambiato assolutamente niente.

Siccome in questi 20 giorni mi sono sbragata dalle risate inside perchè non potevo palesare l’omino che vive nella mia testa che un po’ come il fanciullino di Pascoli, ho deciso di rendervi partecipi. 

Alla fine di ogni esame la preside chiedeva due cose: 1) Cosa farai all’università? 2) che farai quest’estate?

risposte alle 1

Alunno 1: Storia. Presidente: Che cosa interessante! Devi avere una grande passione.Fanciullino: Ma come?! Qualcuno gli dica qualcosa! Non farà mai un cazzo nella vita! Farai fotocopie brutto bimbominkia, se tutto va bene e a un certo punto mamma e papà smetteranno di pagare per te, tu vorrai una casa, non è decoroso che tu viva con i tuoi oltre i 25 anni, ma storia? Lo storiografo??? Piango

Alunno 2: Archeologia. Presidente: Bello! Quindi continuerai a studiare lettere classiche! Fanciullino: Ma come bello?! Ma qualcuno, oltre a Indiana Jones, conosce qualche archeologo? e anche lui ti urlerebbe NOOOOOOOOOOO lanciandosi da una liana!

Immagine

Cari professori io capisco che quando vi siete laureati voi, 40 anni fa, una laurea qualsiasi procurava un lavoro ma oggi no, mi spiace, saranno anche dei gran coltoni quelli che studiano lettere classiche ma sono anche dei gran cogLioni! E su dai ma cosa faranno? I professori? Ma se io durante quest’esame ho scoperto che essendo portatrice di anemia mediterranea non posso prendere la malaria e sto pensando di diffondere il morbo tra voi mammuth per poter entrare io nel pubblico come pensate saranno messi tra 5 anni? Mi rispondono “eh ma non si sa cosa succederà in 5 anni!” no? dite?!  Ci sarà una rivalutazione dell’importanza della conoscenza del greco antico rispetto alle priorità della vita?! Dite?

Risposte alla domanda 2

Alunno 1: Ad Amsterdam. Presidente: Che meraviglia! Così potrai vedere tutti i quadri di Van Gogh che hai portato nella tesina! La prof di arte sarà contenta! Alunno rosso fino alle punte delle orecchie perchè fino a quel momento non sapeva neanche Van Gogh fosse olandese nonostante fosse nella tesina. Fanciullino: No, vi prego, qualcuno dica perchè va ad Amsterdam, qualcuno spieghi a tutti che con quello che fumeranno capiranno finalmente  cosa voleva rappresentare il caro vecchio Vincent nei suoi quadri, capiranno che lui si sentiva realista!!!

Alunno 2: Valencia e Marbella. Presidente: Ah bè, lì potrà apprezzare l’architettura di Calatrava, c’è un percorso architettonico non indifferente. Parli spagnolo? Alunno viola non ha il coraggio di dire che non ha la benché minima idea di chi cazzo sia Calatrava e l’unica cosa che sa dire in spagnolo è “Una cerveza por favor!” Fanciullino: Qualcuno è andato in Spagna prima dei 30 anni? Se non ci avessi passato quasi due anni a Barcellona non mi sarei accorta dell’esistenza della Sagrada Familia!!! Voglio partire in viaggio con gli alunni!!!

Immagine

 

Passiamo poi alle domande improbabili….questa volta improbabili anche le risposte…

Professoressa di italiano: la parola maggese di che categoria fa parte? Alunno 1: Vox media? Prof di italiano: Ti sembra una parola di uso comune? Prof di inglese (io): Bè, dopo il 2005 sì… Alunno 1: (ridendo) giusto prof, la prof d’inglese ha ragione, Cremonini l’ha cantata sappiamo tutti cos’è il maggese. Fanciullino: Cazzo! L’ho detto ad alta voce!

Alunno 2: La pop art si può vedere nella musica nell’album Velvet Underground&Nico. prof di arte: Ah! che bello era quel cd! Me lo ricordo! Hai presente la canzone “Femme fatale”? Alunno 2: No, prof…veramente non conosco il cd. Prof di arte: Ma come si fa! Fanciullino: Tu sai chi cazzarola sono gli One Direction? Come pensi che questo sbarbatello diciassettenne conosca un cd, anzi un vinile, del 1967 quando io non conosco neanche 1 dei cantanti che sentono loro! Io ho guardato Sanremo big convinta che fossero i Giovani!

Io la scuola l’ho fatta 11 anni fa e non ricordo neanche la metà delle cose studiate nonostante mi sia diplomata con un dignitosissimo 96 ma i professori, quelli me li ricordo tutti, avevano l’età dei miei genitori ma non erano i miei genitori, potevo chiedergli consigli, potevo fare quelle domande che a una mamma non oseresti chiedere mai. Parlavamo di anticoncezionali con la prof di biologia ma i ragazzi di oggi con chi ne parlano? I loro prof potrebbero suggerire al massimo la spirale! 

Immagine

 

Volete sapere qual’è il ricordo più vivido che ho della scuola? La prof di arte l’ultimo anno di scuola, lei che non sapeva nulla di arte, lei che era convinta che dante Alighieri si chiamasse Dantis perchè c’era scritto sulla tomba, lei che mi spiegò la sfinge dicendomi che era una testa di un gatto su una piramide, lei che mi accusò di aver decapitato la Venere di Milo quando le dissi che era una statua acefala. Dopo la gita di quinto superiore il ragazzo di cui ero follemente innamorata era andato con un’altra. Io ero intelligente, politicamente attiva, motorizzata, sportiva….cosa mi mancava? Perchè con lei e non con me? La prof di arte fu esplicativa “Bella mia tu puoi essere intelligente quanto vuoi, na bella guaglion, brillante…..ma se nun t miett o perizom, nun si nisciun e nun vaj a nisciuna part!”