Caro Grillo ti scrivo – 1 marzo 2013

Standard

Un dato di fatto è che Beppe Grillo abbia ottenuto, con i sui “grillini” il 25% dei voti del paese. Un altro quello che il 75% degli italiani non lo voglia. Ma a lui poco importa, aizzate le folle verso i mulini a vento procede nella sua battaglia. “Vogliamo prati più verdi!” urlano i grillini “solo così questo paese potrà andare avanti!”

“Vogliamo un governo” risponde la MAGGIORANZA degli italiani ma ai grillini non importa, loro sono unti da Dio, sono venuti per salvarci, sono gli unici onesti e se noi non li abbiamo votati siamo lobbisti, disonesti, amici della vecchia politica. Perciò loro non lasceranno che il 75% degli italiani e il loro voto abbia potere. Molto democratico. Perchè non dare la fiducia e lavorare sul campo? Semplice, il nostro amico Beppe ha visto troppo Mignolo e Prof. “Cosa facciamo stasera?” “Quello che facciamo tutte le sere…cercare di conquistare il mondo!”

353555_IN3V183SRWSR4FU65NBQ5W23H45SQI_mignolo-e-prof_H123041_L

E così ha pensato alla grande strategia machiavellica….non firmiamo la fiducia cosi ci sono 2 opzioni: 1) Pur di formare un governo PD e PDL si alleeranno e lui risulterà il Superman che potrà dire “ve l’avevo detto che erano tutti uguali, ve l’avevo detto che sono io er meglio!” a quel punto si cambierà nome in Romeo per poter cantare “Romeo, er meglio del colosseo!” 2) Non si formerà nessun governo e lui potrà dire “Ve l’avevo detto, la casta non lascia per non perdere privilegi” nel frattempo l’Italia colerà a picco, lo spread arriverà a 100mila e avremo un governo tecnico centrale europeo. In pratica saremo nella merda ma lui l’avrà fatto per il bene dell’Italia. Meglio in bancarotta che con dei corrotti. Beppe ti sto suggerendo il nuovo slogan elettorale.

Intanto nel movimento sono confluiti voti di chiunque…ho parlato con un tizio che sosteneva di aver votato Grillo perchè contro Vendola che vuole dare il reddito minimo ai comunisti parassiti che vogliono fregarci i soldi. Peccato che lo stesso sia anche nei punti del movimento. Quello che importa è che ci siano facce nuove, per sentirci meno derubati. Poco importa se le facce sono quella di Marta Grande che narra che a 25 anni ha preso 2 lauree (in realtà è una triennale e una specialistica), un master (di I livello), abbia fatto la traduttrice per enti internazionali e salvato le balene con Greenpeace (in realtà ha chiesto soldi per strada)…mi ricorda molto Biancaneve riscritta  da Giobbe Covatta quando i nani le dicevano “Lava, stira, pulisci a terra, spacca la legna, raccogli fragole nel bosco, rifai i letti e quando hai un po’ di tempo vieni ad aiutarci in miniera!”. La giovane e avvenente gggiovane plus del movimento ha le idee chiare: prati verdi e celi blu e non serve dare la fiducia, possiamo parlare di ogni legge una alla volta e con amore e attenzione al prossimo votare per alzata di mano. Ma non solo in Parlamento, in tutta italia! Alziamo la mano e google maps ci fotografa e dice quanti siamo!

download

Ma ecco che arriva un’altra faccia nuova che dice  «… puoi ben capire che per governare non c’è bisogno della fiducia di nessuna delle 2 camere. Art 94 della costituzione. E’ semplice e così faremo. Ora calma e gioia. La linea è tracciata e non si torna indietro, possiamo solo migliorare il paese…» è Carlo Sibilia, altro ggiovane grillino. Pace e gioia….sulla sua pagina ufficiale leggiamo “Senti il sapore, l’odore, la bellezza. Ascolta il suono di queste due parole: FUTURO e PROSPETTIVA. Non è meraviglioso? Da quanto tempo non le sentivi pronunciare? Ripetile. Urlale. Cantale.” Carlo studia medicina e vanta alcuni stage dal nome inglese perchè fa più figo. Carlo…hai mai pensato di fare il prete? No, perchè i toni sono quelli. Sei la classica persona che io menerei dalla mattina alla sera con una spranga di ferro. Pace e amore Carlo.

download (1)

Ah ma allora sei corrotta. No, credo semplicemente che una politica diversa sia possibile senza per questo ignorare la concretezza. Credo nell’ecologia fatta con criterio, credo che per essere ecologici si poteva proporre la raccolta differenziata obbligatoria (cosa che avrebbe creato anche nuovi posti di lavoro) e non i prati verdi e la ballwash da cui, ammetto, mi ero fatta illudere anche io. Credo che un uomo non possa parlare della mooncup proponendola come salvezza del pianeta senza aver mai fatto pipì in un bagno pubblico reggendosi con una mano al muro, con l’altra tenendo la porta e con la terza mano svuotando la magica coppetta. Credo che “Disincentivo dell’uso dei mezzi privati motorizzati nelle aree urbane” non significhi un cazzo, credo che le “Corsie riservate per i mezzi pubblici nelle aree urbane” ce ne sono abbastanza e le multe a mio nome lo confermino, credo che a Bologna non prendo la bici non perchè non ci siano abbastanza piste ciclabili ma perchè me la fottono dopo 2 settimane che l’ho comprata, credo che se diffondi internet nelle scuole i ragazzi giocheranno a Ruzzle in classe come d’altronde già fanno, credo che l’obbligatorietà dell’inglese a scuola non sia il problema ma che possano insegnarlo solo i laureati in scienze dell’educazione e non in lingue quelli sì che lo è, credo che vorrei sapere con dati certi e alla mano dove pensi di trovare tutti i soldi per tutti gli investimenti che vuoi fare, credo che abolizione della legge Biagi non basti come definizione e mi devi dire cosa intendi fare per i nostri contratti gallina.

images

Adesso, caro Beppe, hai ottenuto il tuo bel 25%, prenditi le tue responsabilità, imponi a Bersani di tagliare subito i soldi ai parlamentari che è quello su cui siamo d’accordo tutto e poi dimostraci che puoi fare un’Italia migliore. Perchè io ci credo che sia possibile, credo ad un’Italia di solidarietà, credo ad un’Italia nuova ma non mi dite di cantare la parola fiducia per sentirla crescere nel mio cuore perchè me ne vado a vivere nella prima comunità hippy che trovo per sentire puttanate del genere e almeno sono giustificati perchè fumano dalla mattina alla sera.

Prendere il potere è una frase che mi sa tanto di Stalin e Pinochet, quindi non la pronunciate più. Rispetta la volontà del 75% dell’Italia che non ti ha votato non perchè è corrotta e collusa ma perchè non era d’accordo sulla visione yuppi yeah del tuo movimento e perchè ha sempre pensato che tu fossi un dittatore. O un comico. Ma non un politico. Dimostrami di aver sbagliato, dimostrami che faccio male a non fidarmi mai delle persone perchè qualcuno diverso c’è. In questo modo non ti stai mostrando migliore di loro.

E se proprio devi fare il dittatore, ispirati a Enrico VIII, ti verrà facile in quanto il Papa non c’è puoi eleggerti capo supremo anche della chiesa ma ricordati che lui decapitava le mogli in piazza ma era un uomo di grande cultura.

download (2)

PS: Le foto con il segno di vittoria non fanno giovani, carini e disoccupati ma fanno molto giovane sfigato con la sindrome da Peter Pan che d’estate va a fare l’animatore ballando il Pulcino Pio!

Annunci

»

  1. Ho adorato questo post!! Mi ha fatto allo stesso tempo ridere e riflettere (forse ridere per non piangere), o semplicemente ho trovato scritto quello che pensavo. No,non ci conosciamo, sono capitata qui per caso perchè un amico aveva condiviso un tuo post e mi sono soffermata a leggere. Complimenti per il simpatico blog 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...