La solitudine dei numeri primi

Standard

Poi succede, così, senza che tu te ne accorga, che si avvicina Natale e le persone sole si sentono più sole. E non dico single perché è solo una parola più dolce per dire che sei sola, è come chiamare lo spazzino operatore ecologico, resta sempre e comunque uno spazzino.

Immagine

Tu, come me, non sei single, sei sola e devi badare a te stessa da sola, sempre. Ah certo questo ti rafforza, ti rende autonoma, sai che non c’è mai nessuno ad aspettarti a casa e che mai nessuno ti darà mai una mano e dovrai risolverti tutto sempre da sola.

Ci sono gli amici, ti dicono i tuoi amici felicemente fidanzati e conviventi e con bambini e col sorriso. No, non ci sono gli amici, sei sola. Quando il giorno dopo hai un esame e passi la serata a studiare non hai nessuno che ti prepari la cena e ti lavi i piatti perché tu povera ciccina devi studiare. No, sei sola, mangi sola in camera tua davanti ai libri, davanti al pc, mangiando dalla scatola per non sporcare il piatto. Quando torni la sera a casa non c’è nessuno ad aspettarti, nessuno che si preoccuperà di se sei rientrata a casa o ti hanno stuprata nel vicolo accanto al tuo. Quando ti senti grassa e brutta nei giorni pre-ciclo non c’è nessuno che ti dice che sei bella, quando piangi non c’è nessuno che asciughi le tue lacrime, quando ridi non c’è nessuno che ride con te.

I testi delle canzoni non hanno nessun senso per chi, come me, non è mai stato toccato dalla fortuna di essere amata. No, non mi hanno mai amata, mi hanno ferita, mi hanno fatto del male, mi hanno calpestata ma nessuno si è mai preoccupato minimamente di quanto male mi facesse. Il mondo è pieno di egoisti e persone che bastano a se stesse.

Ho imparato a piangere in silenzio, a difendermi da sola, ad organizzarmi la vita senza che nessuno mi sia mai di aiuto, a rialzarmi sempre, a non avere nessuno su cui contare, a lottare contro i mulini a vento. E normalmente sei forte, vai avanti, sopravvivi, credi in te stessa o almeno ci provi. Poi arriva Natale e continuo a chiedermi perché io non ho il diritto di essere amata, neanche per un’ora. Perché la carenza d’amore è letale, cerchi un rifugio per 10 minuti, pagheresti per una carezza, per un abbraccio, per qualcuno che versi il vino prima a te e poi a lui.

E poi sei così abituata a stare sola, così abituata a bere l’intera macchinetta di caffè che aggredisci chiunque te ne chieda, così abituata a tornare da sola a casa che se qualcuno ti vuole riaccompagnare ti sembra invada il tuo spazio, così abituata a mangiare per uno che non riesci ad aspettare nessuno a cena.

Eppure ci credo ancora, che qualcuno sia in grado di amare con la stessa purezza con cui lo faccio io, che qualcuno creda ancora alle campane, al destino e alla mezza mela; ci credo che qualcuno come me creda che l’amore con la L sia uno nella vita e non vive di alti e bassi, non ci sono tradimenti, non ci si lascia momentaneamente, non ci siano dubbi. E quell’amore saprà guardarmi negli occhi e capirà le mie debolezze, le mie paure e i miei muri.

E si innamorerà di quelle perché è troppo facile innamorarsi delle cose belle ma poi quelle possono passare, il difficile è innamorarsi dei difetti sapendo che quelli non cambiano mai.

Annunci

»

  1. ogni volta che ho perso la testa..è stato sempre per i…troppi difetti!!!! Verissimo! Pero’ credo anche che chi sa stare da solo ama sul serio, e non solo perchè ha bisogno di una balia…vedo coppie tradirsi e stare insieme solo per la paura di star soli…e quello è ancora più triste della solitudine stessa!!!!

      • uè!!!! Cavolo che li concediamo! Io a Natale e durante tutte le vacanze mi ritrovo a voler fare tanti viaggi e alla fine uff mi tocca sempre partire da sola o sperare che l’amica di turno molli il fidanzato per qualche giorno eh eh solidarietà tra “single”…che poi non dobbiamo legarci troppo a stò cavolo di status…non siamo “Michela single” “Giovanna single” “Francesca single” … siamo NOI E BASTA!!!! :))))

    • è vero, è pieno di coppie che stanno insieme solo perchè non sopportano la solitudine ed è di una tristezza infinita. Concordo anche sul tema viaggi: far fatica a farne, a trovare qualcuno perchè non si può sempre viaggiare soli, è il 2° lato peggiore della singletudine :((

  2. Vero è che nelle notti in cui i miei figli stanno con me dormo sempre poco, dato che mi tocca continuamente rimettergli il piumone addosso, ma erano le tre e mo’ son quasi le sei… e manco mi ricordo come ci sono arrivato qua!
    Ad ogni modo, in bocca al lupo!

    P.s. i piatti da lavare hanno assillato anche me nei primi anni da ri-single, dopo un paio di calessi (ha il grande Troisi…) ho risolto brillantemente! Comprando la lavastoviglie…

  3. la solitudine, se vissuta bene, può trasformarsi nella più fidata delle “amiche”,
    l’amore è uno stato d’animo, non un sentimento aulico, non è possibile auto-produrlo.

    TADS

  4. “E poi sei così abituata a stare sola, così abituata a bere l’intera macchinetta di caffè che aggredisci chiunque te ne chieda, così abituata a tornare da sola a casa che se qualcuno ti vuole riaccompagnare ti sembra invada il tuo spazio, così abituata a mangiare per uno che non riesci ad aspettare nessuno a cena.”
    Mi basterebbe questo passaggio per dire che …c’è speranza nella possibilità di farcela che le tue parole suggeriscono. E poi per dire che la tua prosa è “leggera” ma illuminante. Andare oltre l’autobiografia parlando di sé stessi è una qualità rara. Complimenti!

  5. Mi hai fatto spuntare la lacrimuccia! Mi sono molto identificato in quello che hai scritto, anche se non credo che nessuno ti abbia mai amato. O forse sì.. in effetti anche io, o meglio, credo che nessuno mi abbia mai capito. Una mia ex una volta mi disse che l’amore è un do ut des, ecco forse ci si dovrebbe accontentare di quello. O no? forse è meglio stare da soli allora. Scusa, non so neanche cosa sto dicendo, quindi per favore non pubblicare questi miei deliri.. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...